CONSULENZA

AGRONOMICA-VITICOLA

I vini si progettano in vigna, in funzione dell'obiettivo enologico da realizzare.

Svolgo in prima persona le mie consulenze attraverso il monitoraggio dell'equilibrio vegeto-produttivo e delle maturazioni, partendo dalla corretta impostazione dei sistemi di potatura a secco e a verde, passando per le corrette pratiche di defogliazione e vendemmia verde.

 

Ogni decisione è legata alla strategia aziendale ed alle reali potenzialità dell'impianto vitato. Quando la vigna è seguita a regola d'arte mi limito a supervisionarne la gestione e suggerire eventuali operazioni di ottimizzazione.

 

I protocolli di vinificazione si adegueranno, ogni campagna produttiva alle caratteristiche dell’annata e ai decorsi vendemmiali.

  

                         

ATTIVITÀ SVOLTA

  • Individuazione delle varietà, cloni e porta-innesti da mettere a dimora nei nuovi impianti, in funzione delle caratteristiche  del Terroir e degli obiettivi enologici;

  • Progettszione e assistenza alla  ex-novo degli impianti viticoli;

  • Mappatura e progettazione della base ampelografica in funzione degli obiettivi enologici;

  • Impostazione della potatura invernale e gestione della chioma nei vari interventi a verde, compresa la definizione del momento e della tipologia di diradamento delle uve da mettere in atto;

  • Strategie di difesa fitosanitaria e studio dei cicli di volo degli insetti nocivi;

  • Individuazione e selezione massale del materiale genetico aziendale per eventuale propagazione;

  • Gestione dei sovrainnesti e/o innesti di barbatelle selvatiche in campo;

  • Impostazione dei piani di concimazione in funzione delle carenze nutrizionali

  • Strutturazione dei protocolli necessari alle lavorazioni del terreno

  • Supporto nella gestione razionale dell’irrigazione

  • Conversione e conduzione in agricoltura biologicabiodinamica e vegan.

Viticoltura ecosostenibile

Le piante come habitat di insetti entomofagi utili.

Le sistemazioni idraulico-agrarie come salvaguardia del territorio. 

I Cru come sapiente esaltazione delle peculiarità varietali.

PERCHÉ SCEGLIERE IL GIUSTO MATERIALE GENETICO

DETERMINA LA QUALITÀ?

La mia qualifica di Agrotecnico specializzato in vivaistica viticola è un grande alleato per scegliere i porta-innesti  e le cultivar e/o selezioni massali  appropriate al progetto enologico da realizzare.

          Cosa riceverai dalla mia consulenza?

PROGETTAZIONE e ASSISTENZA del vigneto in funzione delle caratteristiche pedoclimatiche. Le analisi granulometriche e chimico-microbiologiche effettuate al suolo sul quale sorgerà il nostro impianto, sono determinanti per scegliere giusto il porta-innesto.

 

Mentre per la varietà da impiantare e il relativo clone  e/o  biotipo da selezione massale, tutto dipende sia dagli indici pedo-climatici che dal vino che vogliamo realizzare.

 

Qua subentrano anche delle valutazioni più ampie, legate alla cultura ed usanza enoica del territorio, come pure alle informazioni scientifiche presenti in letteratura.

Negli ultimi anni si è cercato fortemente di non utilizzare gli stessi cloni utilizzati da aziende competitor, al fine di non omologare l'uva, quindi il vino finale.

In tal senso negli ultimi anni si è diffuso l'uso di realizzare una selezione massale, aziendale e non, e farsi propagare il materiale genetico, le future barbatelle, da un vivaista di fiducia.

 

Anche la tecnica dell'innesto in campo su selvatico a dimora, si può ritenere un'ottima pratica e la  raccomando in talune situazioni.

PER QUALE MOTIVO CONOSCERE IL SUOLO DETERMINA IL TUO SUCCESSO?

Come Perito Agrario specializzato in viticoltura ed enologia, ho un impostazione fortemente agronomica.​

Negli anni ho lavorato in vari suoli ed amo questa prima parte di un progetto viticolo. Questa è estremamente importante, soprattutto in collina, per far si che tutto l'ecosistema sia in perfetto equilibrio e la vite possa esprimersi al meglio delle sue potenzialità.

          Cosa riceverai dalla mia consulenza?

Effettuerò la  PROGETTAZIONE e ASSISTENZA di tutte le attività di movimento terra a partire dal livellamento e/o terrazzamento, passando per le opere di regimazione idraulico agrarie di profondità, per continuare con lo scasso e/o rippatura e finire con le opere di regimazione delle acque superficiali. 

Seguiranno opportune analisi chimico-microbiologiche e granulometriche, al fine di correggere eventuali carenze/eccessi e determinare il porta-innisto più idoneo.

Le 7 indispensabili tabelle, da avere in cantina

  • Scheda Analitica

  • Scheda Valutazione Vini Bianchi

  • Scheda Valori Densimetrici e Rifrattometrici dei mosti (Jaulmes-modificato da C.Miconi)

  • Scheda andamento Fermentativo

  • Scheda valutazione Vini Rossi

  • Scheda Valutazione sintetica metodo F.H.D. - Parisi

  • Tabella arricchimenti con M.C.R. (solido)

Scarica gratuitamente L'ebook con le 7 Tabelle indispensabili da avere in cantina

Stefano Parisi enologo

            Abilitazione alla libera professione

             Agrotecnici Firenze e Prato n° 078

                 P.Iva  06640110489   C.F. PRSSFN72C06D815V


 

Stefano Parisi

Consulenze viticole & enologiche

 


 

FIRENZE

 

I-50050 CERRETO GUIDI

via Tozzini,13 

   (ITALY) 

Contatti 

         + 39 345 5804703           

           + 39 (0)571 1556846           

  stefano@stefanoparisienologo.com

  

©2019  Stefano Parisi

 

  • Twitter - cerchio grigio
  • Facebook
  • YouTube
  • Pinterest
  • Instagram
AMERICA WINE SOCIETY.jpg
AMERICAN ASSOCIASTION OF WINE ECONOMIST.