Benvenuto Brunello 2019

Aggiornato il: mar 7

February 15th - 18th, 2019 - MONTALCINO http://www.consorziobrunellodimontalcino.it/it/1354/benvenuto-brunello


Un annata a 4 stars con delle eccellenze di tutto rispetto ed una media qualitativa dei vini caratterizzata da una longevità media inferiore ai Brunelli 2010 e 2012.


Si è conclusa la kermesse delle anteprime dei Brunello di Montalcino 2014, annata non facile ma che ricordo molto bene. Quell'anno ero responsabile di produzione della Tenuta Poggio Antico, collocata nell'areale "Passo del Lume Spento", uno dei più alti del Montalcinese con i suoi 621 m s.l.m..

I vigneti della Tenuta di trovano tra i 480 ed i 580 m s.l.m., caratteristica che conferisce ai Brunelli dell'azienda una finezza, complessità e longevità unici, in annate con clima caldo-asciutto durante i mesi di settembre ed ottobre.

Purtroppo la 2014 è stata un'annata molto difficile perché durante la vendemmia piovve molto ed

e la botrytis si dette da fare. Facemmo un diradamento in Agosto per ridurre la quantità di uva per ceppo portandola a circa 2,0 kg ed arieggiando adeguatamente quella rimasta. Passammo poi a fine settembre con un ulteriore selezione delle uve rimaste.

Alla raccolta furono effettuate tre ulteriori selezioni: una in vigna, una all'arrivo in cantina su di un nastro, prima della diraspatrice (senza pigiatura) e successivamente con dei tavoli selettivi-vibranti che selezionano gli acini per diametro. Dopodiché gli acini ottenuti sono stati convogliati per caduta in bins e introdotti - con dei forklifts - direttamente nei serbatoi d'acciaio troncoconici. Seguirono circa 30 giorni di fermentazione a temperatura controllata. Ne scaturì un bel vino di colore rosso rubino intenso e ne rimasi, per l'annata, soddisfatto.


SELEZIONATI PER VOI

Mi sono piaciuti molto i Brunelli 2014: Lisini, Camigliano e Poggio Antico. Brunelli, questi, che si elevano al disopra della media qualitativa dell'annata, esprimendo carattere e buona longevità. Salute.

https://www.stefanoparisienologo.com/

39 visualizzazioni

Stefano Parisi enologo

            Abilitazione alla libera professione

             Agrotecnici Firenze e Prato n° 078

                 P.Iva  06640110489   C.F. PRSSFN72C06D815V


 

Stefano Parisi

Consulenze viticole & enologiche

 


 

FIRENZE

 

I-50050 CERRETO GUIDI

via Tozzini,13 

   (ITALY) 

Contatti 

         + 39 345 5804703           

           + 39 (0)571 1556846           

  stefano@stefanoparisienologo.com

  

©2019  Stefano Parisi

 

  • Twitter - cerchio grigio
  • Facebook
  • YouTube
  • Pinterest
  • Instagram
AMERICA WINE SOCIETY.jpg
AMERICAN ASSOCIASTION OF WINE ECONOMIST.